La nostra data di nascita... considerazioni spicciole su aspetti salienti della nostra vita

Ultimi articoli
Newsletter

Savona | LE RIFLESSIONI DI VINCENZO PUNZO

La nostra data di nascita... considerazioni
spicciole su aspetti salienti della nostra vita

Durante questo angosciante momento in cui il coronavirus è ancora forte... un'analisi che si basa sulla fiducia e sul rispetto dei significati che costituiscono l'asse portante di tutta la vita

di Vincenzo Punzo

Vita vissuta
Vita vissuta

LA NOSTRA DATA DI NASCITA

Ancora prima di nascere abbiamo diverse date che saranno guida e compagne di viaggio della nostra vita: il giorno del concepimento nel seno di mamma, la data di nascita, quella del giorno di battesimo e successivamente, le date che seguiremo per la nostra formazione cristiana, i 7 sacramenti: battesimo, cresima, eucarestia, penitenza, matrimonio, ordine sacro, unzione degli infermi.

Con il nostro battesimo, che si fonda sulla fede dei genitori, siamo figli di Dio come re, sacerdoti e profeti.

Di una certa rilevanza è il nome del santo che portiamo, i santi non hanno bisogno delle nostre preghiere, sono già al cospetto di Dio. A noi il compito di pregarli, possibilmente imitarli, affinchè intercedano presso Dio, a nostro favore, ma non sottovalutiamo la presenza costante del nostro angelo custode che ci veglia notte e giorno.

Sarebbe opportuno approfondire la biografia del santo di cui portiamo il nome, la santità non è solo per pochi eletti, ma di ogni singolo battezzato che riesce a mettere in pratica il proprio battesimo come re, sacerdote e profeta e le piccole cose ordinarie diventano straordinarie.

Da una semplice ricerca biografica sul santo di cui porto il nome: Vincenzo (che significa vincere), del quale si fa memoria il 5 aprile, ho scoperto che la storia biblica presenta altri santi che portano lo stesso nome:

San Vincenzo diacono e martire nato in Spagna il 22 gennaio 304.

San Vincenzo Ferrer, sacerdote nato in Spagna nel 1350. Uno dei suoi carismi era predicare. Nel 1400 ha predicato per tutta Europa, in Italia ad Alessandria ed anche alla Madonna del Monte Legino - Savona.

San Vincenzo De Paoli sacerdote, nato in Francia nel 1581, fra l’altro costituì la congregazione delle suore infermiere e missionarie.

San Vincenzo Pallotta sacerdote nato a Roma nel 1775, osava affermare che ad ogni segno o tocco di campane Gesù aveva ed ha un messaggio per ciascuno di noi.

San Vincenzo Romano di Torre del Greco, Napoli.

Martedì 23 giugno 2020

© Riproduzione riservata

60 visualizzazioni

Commenti
Lascia un commento

Nome:

Indirizzo email:

Sito web:

Il tuo indirizzo email è richiesto ma non verrà reso pubblico.

Commento: