La nuova Sezione dell'Associazione Italiana. Combattenti Interalleati: Elisa Gallo delegato

Ultimi articoli
Newsletter

Alto Monferrato e Langhe. La nuova Sezione A.I.C.I

La nuova Sezione dell'Associazione Italiana
Combattenti Interalleati: Elisa Gallo delegato

È stata costituita, con sede iniziale in Bubbio e giurisdizione sull’Acquese e la Langa astigiana, la sezione «Alto Monferrato e Langhe» dell’«Associazione Italiana Combattenti Interalleati»

di Antonio Rossello

Elisa Gallo
Elisa Gallo

Alto Monferrato e Langhe. Associazione Italiana Combattenti Interalleati: Elisa Gallo delegato.

Bubbio. Ponti. È stata costituita, con sede iniziale in Bubbio e giurisdizione sull’Acquese e la Langa astigiana, la sezione «Alto Monferrato e Langhe» dell’«Associazione Italiana Combattenti Interalleati» (AICI). La stessa, avente personalità giuridica riconosciuta con G.U.22.06.1990 n° 144-9002757, rientra nell’ordine di precedenza delle Associazioni Combattentistiche e d’Arma, stabilito dal Ministero della Difesa (Artt. 937-941 DPR 90/2010), è riconosciuta dal «Conseil de l’Europe» con Statuto Consultivo, aderisce alla «Confederazione Italiana fra le Associazioni Combattentistiche e Partigiane» e alla «Confédération Européenne des Anciens Combattants». Il presidente nazionale è Vittorio Galoppini di Carpenedolo.

La riunione
La riunione

Si tratta di un’associazione a carattere eminentemente patriottico, morale ed assistenziale, avente tra gli scopi, oltre a onorare i Caduti, anche la promozione di attività ricreative culturali, con particolare riguardo a quelle finalizzate a manifestazioni patriottiche ed europeistiche. Al fine di creare sinergie con il mondo civile, le sue iniziative sono aperte anche a chi non ha avuto modo di servire la Patria in uniforme.

Logo
Logo

La recente assemblea (foto), tenutasi presso il Comune di Ponti, in presenza del sindaco, Piero Roso, e del Presidente della sovraordinata Provinciale AICI di Savona, Antonio Rossello, ha visto la partecipazione dei promotori dell’iniziativa, tra i quali esponenti del «Centro XXV Aprile», nonché figure che, in ambito amministrativo e artistico, si sono adoperate in passato nella rassegna «Dal mare alle Langhe», nell’ottica di programmarne in loco l’edizione 2020. I fondatori, tra cui risultano Beppe Ricci, pittore, ex sindaco di Orsara Bormida, Nicola Papa, ex sindaco di Denice, artisti, quali Gabriella Oliva e Claudio Zunino, e altre personalità del comprensorio, hanno all’unanimità designato delegato alle incombenze formali necessarie e conseguenti Elisa Gallo, presidente dell’omonima sezione del Centro XXV Aprile, (in una foto di repertorio con bandiera, il compianto vicepresidente nazionale della FIVL, Lelio Speranza, di cui è stata collaboratrice in zona fino alla scomparsa, e il Sen. Adriano Icardi). Il suo doppio incarico nell’AICI e nel Centro XXV Aprile di fatto rappresenta sul territorio un affiancamento operativo fra i due sodalizi.

Venerdì 13 dicembre 2019

© Riproduzione riservata

272 visualizzazioni

Commenti
Lascia un commento

Nome:

Indirizzo email:

Sito web:

Il tuo indirizzo email è richiesto ma non verrà reso pubblico.

Commento: