Personale di Valeria Bucefari al. Circolo degli Artisti - Pozzo Garitta

Ultimi articoli
Newsletter

Albissola Marina | SCENA ARTISTICA

Personale di Valeria Bucefari al
Circolo degli Artisti - Pozzo Garitta

Da sabato 14 a domenica 29 settembre, con inaugurazione sabato 14 alle ore 17, sarà ospite nei nostri spazi di Pozzo Garitta, 32, con una sua personale, l'artista perugina Valeria Bucefari

di Redazione online

Manifesto/Invito
Manifesto/Invito

Circolo degli Artisti

Pozzo Garitta, 32 17012 Albissola Marina (SV)

www.circoloartistialbisola.it

circ. artistialbisola@libero.it

Cari Amici,

da sabato 14 a domenica 29 settembre, con inaugurazione sabato 14 alle ore 17, sarà ospite nei nostri spazi di Pozzo Garitta, 32, con una sua personale, l'artista perugina Valeria BUCEFARI.

-La base del mio lavoro sta nelle componenti simboliche delle immagini mentre provo a raggiungere il contatto casuale tra occhio e superficie, verso dinamiche irrazionali che si evolvono in modo continuo.

Ho scelto di usare di proposito un linguaggio surreale e onirico in cui oggetti e personaggi vivono la propria condizione e allo stesso tempo interagiscono e creano una storia fatta di simboli che l'osservatore deve interpretare.

Gli elementi dialogano, si fondono e cambiano completamente in una costante metamorfosi; ogni dettaglio rappresenta un indizio che ci aiuta a scoprire ciò che è nascosto o invisibile a prima vista.

L'interazione tra spazio positivo e negativo, colore e non colore, linee curve e spazi geometrici insegue il duo “ essere - non essere” , evoluzione naturale della vita, respiro e sua scadenza.

Pertanto, l'interazione tra fattore umano e oggetto trasfigurato, metafora di sentimenti e idee, crea una serie di passaggi intuitivi che guidano gli spettatori verso ulteriori livelli di lettura e interpretazione della scena.

Sono profondamente convinto che l'inconscio possa diventare il nostro miglior alleato se non lo temiamo ma piuttosto ci arrendiamo e proviamo a capirlo usando le immagini come passaggi di questa dimensione interiore.

Ciascuno dei miei dipinti rappresenta per me una soluzione alle domande che mi pongo. Il mondo del circo, a volte uno specchio irreale e persino crudele della vita, ha profondamente ispirato il mio lavoro per il suo costante pingpong con la morte e per la sua atmosfera unica in cui tutti gli elementi hanno una connotazione specifica ma allo stesso tempo nascondono la verità dietro una maschera. -

Valeria Bucefari

-... Valeria mette in scena la sua famiglia, i suoi amici, in realtà, praticamente, nel suo salotto, prima li fotografa, li disegna, quindi i colori vengono aggiunti. La costruzione in trittico gli dà la libertà di scambiare le posizioni dei suoi personaggi, di lasciare aperte nuove assemblee.

Nell'opera di Valeria troviamo temi onirici, surrealisti, persino iperrealistici: Ucello, Magritte, Dalì, Escher sono convocati per le loro evidenze incerte, le loro prospettive inquietanti, le loro geometrie distorte che ci fanno credere che tutto si svolge mentre il le leggi sono false, ingiuste, secondo cui l'uomo è incompleto, mortale e sottomesso.  Rimangono la derisione, l'ironia, lo sguardo divertito su se stessi e sugli altri: domatore domato, nudità vestita, fallimenti riusciti, vagabondaggi utili... - Alain Amiel

In allegato Manifesto/Invito.

Con i migliori saluti

Antonio Licheri 

Lunedì 9 settembre 2019

© Riproduzione riservata

79 visualizzazioni

Commenti
Lascia un commento

Nome:

Indirizzo email:

Sito web:

Il tuo indirizzo email è richiesto ma non verrà reso pubblico.

Commento: