Un folto e attento pubblico per la conferenza su Lanzarotto Malocello

Ultimi articoli
Newsletter

Varazze | all’Università di Genova

Un folto e attento pubblico per
la conferenza su Lanzarotto Malocello

Nel corso della conferenza sono anche stati presentati i due volumi dal titolo -Lanzarotto Malocello, dall’Italia alle Canarie-, pubblicati in occasione delle celebrazioni del V I I Centenario

di Antonio Rossello

Evento
Evento

Un folto e attento pubblico all’Università di Genova per la conferenza su Lanzarotto Malocello

«Le Università italiane valorizzano finalmente un personaggio ligure da secoli dimenticato»

All’Università degli Studi di Genova, presso la Facoltà di Lettere - Dipartimento di Antichità, Filosofia e Storia, nell’ambito del Corso di -Elementi e fonti della storia globale-, il Prof. Luca Lo Basso, coadiuvato dal Prof. Emiliano Beri, docente aggregato di Storia militare nel corso di Laurea magistrale in Scienze storiche della stessa Scuola, in collaborazione con l’Avv. Alfonso Licata, Presidente del Comitato Malocello Internazionale, ha organizzato una lezione /conferenza, che si è tenuta lunedì 15 aprile 2019, per parlare della straordinaria impresa compiuta 700 anni or sono, due secoli prima dell’avvento di Cristoforo Colombo, dal navigatore varazzino Lanzarotto Malocello, scopritore di Lanzarote e delle Isole Canarie.

All’affollata lezione, che si è aperta con l’introduzione del Prof. Luca Lo Basso, seguita dagli interventi dell’Avv. Alfonso Licata, del Prof. Giovanni Delfino, ex sindaco della città di Varazze e del magistrato Dott. Antonio Scudieri, oltre agli studenti, hanno partecipato alcuni studiosi, ricercatori e docenti universitari.

«Di centrale interesse un passo dell’intervento di Alfonso Licata: -Lanzarotto Malocello, spintosi coraggiosamente oltre il limite consentito dalle credenze di quell’epoca, approdò nell’Isola di Lanzarote e, quindi, per estensione, deve considerarsi lo scopritore dell’Arcipelago canario. Egli ha il merito di aver tracciato e aperto la via dell’oceano verso altre mete, successivamente raggiunte da altri valenti esploratori, fino al grande Cristoforo Colombo, di cui il Malocello deve ritenersi l’antesignano.

«Giovanni Delfino, ha invece rivolto lo sguardo alla letteratura, citando il De Canaria di Giovanni Boccaccio e il trattato De vita solitaria del Petrarca, ribadendo come, all’epoca dei fatti narrati, si contrapponevano due scuole di pensiero: quella teologica e quella legata alle scoperte geografiche, che apportarono importanti mutamenti nella storia.»

«Antonio Scudieri, nel suo intervento conclusivo della conferenza, ha evidenziato come -i volumi di Alfonso Licata abbiano pienamente raggiunto l’obiettivo di colmare un vuoto della storia e contribuiscano a dare spessore ad un profilo, quello del grande navigatore Lanzarotto Malocello, rimasto fino ad oggi nell’oblio ed appannaggio soltanto di una minoranza di volenterosi ricercatori.

Nel corso della conferenza sono anche stati presentati i due volumi dal titolo -Lanzarotto Malocello, dall’Italia alle Canarie-, pubblicati in occasione delle celebrazioni del VII Centenario: - il primo volume, di Alfonso Licata, edito dall’Ufficio Storico dello Stato Maggiore della Difesa nell’anno 2012 in italiano, nel 2015 in versione bilingue italiano/inglese e nel 2016 in spagnolo, a cura del Cabildo di Lanzarote; - il secondo volume, di Alfonso Licata e Fernando Acitelli, edito dalla Presidenza Nazionale della Lega Navale Italiana nel 2018.

Nell’aula messa a disposizione dall’ateneo genovese, a testimoniare l’importanza dell’evento, erano presenti:

- Mariangela Calcagno, assessore alla cultura del comune di Varazze, la quale, in rappresentanza dell’amministrazione comunale, ha portato il saluto della città che ha dato i natali al navigatore;

- Elio Spallarossa, Presidente della LNI Sezione di Varazze;

- Dario Gatti, Presidente dell’Associazione Marinai d’Italia di Varazze;

- Elsa Roncallo, Presidente del Centro Studi Jacopo da Varagine;

- Corrado Cacciaguerra, Presidente dell’Associazione Artisti Varazzesi e rappresentante del Comitato Malocello di Varazze;

- nonché molti studiosi e docenti tra cui: Emilio Bozzano, Alessandro Pellegrini e Andrea Visentin, quest’ultimo collaboratore della Senatrice Roberta Pinotti, che non è potuta intervenire in quanto impegnata in una missione all’estero.

Dopo il significativo successo ottenuto lo scorso anno a Milano e Napoli, con Genova sono riprese le iniziative a fini divulgativi per l’anno in corso, organizzate dal Comitato Promotore delle Celebrazioni del VII Centenario dell’importante scoperta, in collaborazione con le Istituzioni Universitarie.

La prossima conferenza si terrà alle ore 15: 00 di giovedì 9 maggio 2019, presso l’Università degli Studi di Roma -La Sapienza-, Facoltà di Lettere e filosofia, nell’ambito del Corso di Dottorato del Dipartimento di Storia, Antropologia, Religioni (SARAS) - Sezione di Storia Medievale e Paleografia, con la presentazione del Prof. Alfonso Marini (Docente di Storia Medievale).

Altri incontri e conferenze sono in fase di definizione con atenei nazionali ed internazionali.

Per approfondire:

. Comitato per le Celebrazioni del VII Centenario della scoperta di Lanzarote e delle Isole canarie da parte del navigatore italiano Lanzarotto Malocello - Comunicato stampa della Conferenza tenutasi all’Università di Genova: … in versione pdf … 

Mercoledì 17 aprile 2019

© Riproduzione riservata

198 visualizzazioni

Commenti
Lascia un commento

Nome:

Indirizzo email:

Sito web:

Il tuo indirizzo email è richiesto ma non verrà reso pubblico.

Commento: